Blog: http://thedreamers.ilcannocchiale.it

MINESTRONE METALLICO (ALTRO CHE QUATTRO SALTI IN PADELLA)

Come vedi il fenomeno della contaminazione del metal con altri generi? Vi piacciono gli ibridi musicali che sono stati creati negli ultimi anni (metal e hip-hop, metal e musica classica, metal e jazz etc..)? Quali sono i gruppi sperimentali che più vi hanno influenzato, o che a vostro parere hanno influenzato di più la scena musicale attuale?

Un giorno,quando ancora ero nanerottolo, girando sull’allora Videomusic alla ricerca di qualcosa di valido, vidi un video. Non un normale video, o meglio sì, un normale video. Ma…..come dire, c’era qualcosa di non regolare in quella canzone malata. Possibile che quel futuro genio musicale ed allora 18enne Mike Patton, pelle bianca e capello lunghissimo osasse reppare come un nero?

Possibile sì se parliamo del folletto in questione e di un gruppo chiamato Faith no More.

Potrei parlarvi di una canzone chiamata “Bring the Noise” (Anthrax + Public Enemy), responsabile di mille lividi cercando di imitarne il video (per chi non lo sapesse la gente si lancia dagli ampli, io dal divano di casa mia). Aerosmith e Run Dmc diedero vita al video più famoso di collegamento tra metal e rap. Insomma, tutti ottimi esempi e questi sono soltanto la punta di un iceberg che stava emergendo dal fondo marino. Ricordo con piacere un gruppo chiamato “Mordred”, che mi fece una gran bella impressione ai tempi. Ci fu addirittura un tour  50/50 tra Anthrax e Public Enemy, dove nonostante qualcuno come al solito avesse da ridire per la sicurezza pubblica, andò tutto bene (e di supporto un penosissimo, devo dirlo aimhè gruppo chiamato Wolfsbane, capitanato da un certo Blaze…). Io parlo soprattutto di metal e rap perché, ai tempi, ho avuto un compagno di banco addentro nel sistema rap (addentro con molta testa, tanto è che quindici anni fa riuscì addirittura a condurre un programma rap alla radio)  quindi ci scambiavamo impressioni e commenti alla scoperta del connubio tra i vari generi (anche se a onor del vero il rap non mi entusiasma)

Oggi come oggi, vi dirò la verità, il gioco mi ha stufato.

A parte una piccola percentuale di gruppi, la qualità media si è abbassata a livelli catastrofici.

Esistono gruppi che mischiano di tutto, senza saper fare bene nulla (e sono famosissimi), propinandoci canzoncine davvero ignobili.

D’altra parte qualità e successo spesso non vanno molto a braccetto, ma successo e soldi sì!

Staremo a vedere!

 

Pubblicato il 23/7/2005 alle 11.44 nella rubrica proud powerful'n' alive.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web